ATIZ lo scanner per libri e riviste

Molte aziende che operano nel tessile-moda hanno una biblioteca aziendale, un posto dove custodire libri e riviste storiche e contemporanee, dalle quali gli stilisti traggono spunti per sviluppare idee e collezioni. Allora perché non approfittare delle nuove tecnologie per condividere questo materiale prezioso messo da parte negli anni ?  Lo scoglio fino ad oggi è stato la digitalizzazione di queste pubblicazioni, che in molti casi sono pezzi unici, impaginati delicati che si possono danneggiare se messi a pancia in giù sotto una fotocopiatrice o uno scanner e magari anche schiacciati per appiattire le pagine sul vetro di scansione. L'avvento delle librerie digitali e degli e-book ci viene in aiuto perché i grandi progetti di digitalizzazione voluti dalle  biblioteche universitarie Statunitensi e da aziende del web come Google, hanno mosso la ricerca e lo sviluppo di nuovi strumenti per la digitalizzazione di questi materiali. Spicca lo scanner ATIZ, che stupisce per l'idea semplice e geniale lo contraddistingue. Infatti ATIZ mette il libro al centro del problema e con un curioso richiamo al vecchio leggio, sviluppa il suo principio d funzionamento attorno al supporto a "V" della pubblicazione da digitalizzare, che viene aperta nella sua posizione naturale, senza creare tensioni nelle zone della rilegatura, con il risultato di presentare la pagine nelle migliori condizioni per la ripresa fotografica in alta definizione, che viene  effettuata da due macchine fotografiche sincronizzate e gestite da un software facile ed efficace che sovrintende a tutte le operazioni.

 

Noi avevamo adocchiato da tempo questo strano oggetto con il nome da automobile elettrica e l'aspetto inconsueto e quando abbiamo scoperto che è importato in Italia da Pagenet, siamo andati subito provarlo ed abbiamo verificato con piacere che le nostre impressioni erano esatte. L'ATIZ ha le carte in regola per offrire un eccelllente servizio a tutte le aziende che hanno libri e rivista da digitalizzare e condividere in rete, in particolare se questi libri non possono essere tagliati per l'acquisizione.

Per chiudere il cerchio, possiamo fornire il nostro sistema PressView per pubblicare il materiale digitalizzato su una piattaforma web con tanto di motore di ricerca, che permette di spaziare nelle pagine dell'intera libreria così: Libreria digitale (User: guest - Password: demo2009 )

Abbiamo quindi aperto una accordo di collaborazione con gli amici della Pagenet per portare gli scanner ATIZ nelle aziende interessate a recuperare i loro materiali e metterli online per una consultazione da PC ed iPad. Potete contattarci  sin d'ora per ulteriori informazioni.

 

Questo sito utilizza i cookie, piccoli file di testo che i siti visitati dagli utenti inviano ai loro terminali, ove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.